MENU
Trekking di Capodanno al Giglio Naturatour

Isola del Giglio

il Giglio, non è un fiore, non è uno stemma...è semplicemente un gioiello

Isola del Giglio

Isola del Giglio | Escursioni, trekking

Vieni a scoprire il Giglio con le Guide professioniste di Naturatour!

L'ISOLA DEL GIGLIO

Giglio - Escursioni e trekking tra castelli e miniere

L’isola del Giglio è una delle più meridionali tra le isole dell’arcipelago toscano, a differenza di altre isole non ci sono limitazioni particolari dettate dal Parco Nazionale.

Il Comune dell’isola del Giglio è  composto da 3 centri abitati, il Porto, il Campese e il più antico Giglio Castello, che si fregia della bandiera dei “Borghi più belli d’Italia” posto a 400 mt sul livello del mare.

Rocce granitiche, calcare cavernoso e depositi ferrosi, coperti da una rigogliosa macchia mediterranea, principalmente bassa ma verso il promontorio del Franco il bosco di lecci regala ombra durante le camminate.

Durante la primavera c’è un’esplosione di fiori di ginestra gialla e dei cisti rosa e bianchi ma durante l’inverno l’atmosfera limpida e l’aria fresca sono impagabili.

Come raggiungere l’isola ?

Con i suoi 23,8 kmq, dista solo un’oretta di traghetto da Porto Santo Stefano, il solo porto da cui si può partire con le navi della Maregiglio o Toremar.

STRUTTURE E ATTRATTIVE SULL'ISOLA

Cosa troverete al Giglio

Il Giglio è un’isola panoramica,  la spiaggia del Campese nel versante ovest dell’isola regala i tramonti più belli dell’arcipelago, con la torre e il faraglione.

Le escursioni e i trekking al Giglio sono prefetti e stupendi. Esisteva una miniera di minerali del ferro che per molto tempo ha dato lavoro agli isolani, e verso il promontorio del Franco è ancora possibile vedere le colorazioni variopinte.

Il Campese…

è un centro principalmente turistico, con alcuni alberghi, un residence e vari appartamenti in affitto. Alcuni negozi e alimentari sono aperti principalmente in estate.

Il Porto…

è più mondano, con i negozietti e i ristoranti sul mare, alberghi B&B, gelaterie, la torre del Porto e l’antico murenario romano.

Infine il Castello..

circondato dalle mura dove sembra di vivere ancora nel medioevo, vicoletti, scorci panoramici, la chiesa, con le reliquie di San Mamiliano, tanto caro ai gigliesi e ancora il mastio nella parte più alta.

E’ possibile noleggiare barche per visitare l’isola dal mare, ci sono le scuole di sub, mentre ci sono i comodi bus di linea ma è possibile spostarsi anche affittando scooters.

Scopri anche le altre isole dell’arcipelago toscano

CLOSE
X